Le nostre attività

I Nostri Viaggi

I Soci Raccontano

Portolano

Convenzioni

 

Attività esterne

 

Link Consigliati

Caravan e Camper

Aree Sosta (Italia)

AC Caravan

Raduni in Italia

Meteo

Quotidiani: Ansa

Quotidiani: Affari e Finanza

Quotidiani: Corriere della Sera

Quotidiani: Il Giornale

Quotidiani: La Stampa

Quotidiani: Il Gazzettino

Quotidiani: La Repubblica

Quotidiani: Il Mattino di Padova

Quotidiani: La Nuova Venezia

Quotidiani: La Gazzetta dello Sport

Unione Club Amici

 

Considerazioni Del Presidente

EDITORIALE



Cari amici camperisti

il giornalino di ottobre ci dice che ormai l’autunno è alle porte.

Qualcuno dirà che lo si sapeva; il problema è che un autunno come questo ci mette in una condizione di dover pensare a come trascorreremo l’inverno. Accendiamo la televisione e ci bombardano di aumenti, dalle bollette della luce a quelle del gas, aziende che sono costrette a chiudere, posti di lavoro che saltano. Non è sicuramente una bella situazione.

Noi del camper Club “I Girasoli” siamo appena tornati da Parma dove siamo stati presenti per tutta la durata della fiera. Abbiamo anche in Fiera notato un forte aumento dei prezzi dei camper e come se non bastasse tempi di consegna estremamente lunghi. Se poi parliamo di accessori per camper la regola degli aumenti non cambia. I prezzi sono aumentati di circa un 30 per cento. Ecco allora che in uno scenario di questo tipo il camperista cosa deve fare? Il camperista medio cerca di sfruttare tutte le situazioni che possono permettere di risparmiare mantenendo inalterata la qualità del prodotto.

Un pensiero viene spontaneo ed è quello che il camperista medio deve dosare le uscite, stare attento alle spese e tenere sotto controllo la disponibilità di denaro. Il nostro Club, sempre attento alle esigenze dei nostri soci cerca infatti di programmare gite che abbiano costi contenuti, che abbiano un chilometraggio non eccessivamente lungo e che siano alla portata di tutti. Lo scenario che si pone davanti non è uno dei migliori, e noi del Direttivo ne siamo a conoscenza e cerchiamo di stare attenti nelle programmazioni proprio per non ledere e violare il portafoglio di nessuno. La speranza che tutto cambi al più presto è grande, ma il dubbio che questa situazione permanga ancora per molto tempo rimane alto.

Intanto godiamoci questo scorcio di autunno soleggiato augurando a tutti buone gite nella speranza di tornare alla normalità il più presto possibile.

Dino Artusi