Le nostre attività

I Nostri Viaggi

I Soci Raccontano

Portolano

Convenzioni

 

Attività esterne

Gita Pasquale

Viaggio in Mali

Campeggio Barcis

Raduno di Pasqua

Maggio: Raduno a Jesi

Gita in Toscana 25 Aprile

Visica alla basilica di San Marco

Viaggio in AFRICA

Repubblica Ceca

Raduno al Fresco

Samarcanda e Uzbekistan

Raduno al Conero -Luglio 2015-

12 Raduno a Viterbo

 

Link Consigliati

Caravan e Camper

Aree Sosta (Italia)

AC Caravan

Raduni in Italia

Meteo

Quotidiani: Ansa

Quotidiani: Affari e Finanza

Quotidiani: Corriere della Sera

Quotidiani: Il Giornale

Quotidiani: La Stampa

Quotidiani: Il Gazzettino

Quotidiani: La Repubblica

Quotidiani: Il Mattino di Padova

Quotidiani: La Nuova Venezia

Quotidiani: La Gazzetta dello Sport

Unione Club Amici

 

Riunioni del Club


Ricordiamo a tutti i soci che il Club si riunisce tutti i primi e terzi mercoledì del mese presso l’aula Magna della Scuola Media Giovanni XXIII di Pianiga. Tutti i soci sono invitati a partecipare. La scuola si trova in Viale  Giulio Onesti a Pianiga (Venezia) diffronte agli impianti sportivi (Campi da calcio)   


Calendario riunioni per il nuovo anno ..2016:

 

Settembre       2016

 

Mercoledì       7    Settembre      2016       ore     21,00 

 

Mercoledì     21    Settembre      2016       ore     21,00

 

Ottobre          2016 

 

Mercoledì      5     Ottobre        2016      ore      21,00

 

Mercoledì    19     Ottobre        2016      ore       21,00  

 

Novembre      2016 

 

Mercoledì       2     Novembre    2016       ore     21,00

 

Mercoledì     16     Novembre    2016       ore     21,00  

 

Dicembre       2016 

 

Mercoledì       7     Dicembre     2016       ore     21,00

 

Mercoledì     21    Dicembre   2016  causa 

festività natalizie ......la riunione non avrà luogo

 

 

Speciale Pasqua 2015         

Notiziario:

Comunichiamo che il Notiziario del mese di  Novembre 2016 è stato inserito!!!!  Potrete leggerlo nel link "NOTIZIARIO" Il nostro notiziario è sempre bello e interessante!!!!....  In questo numero potrete  trovare  il programma delle  gite del mese di  Novembre e dicembre..... come la  la Gita a Cazzano di Tramiglia per la festa dell'Olio, la gita a Montegalda e in dicembre la gita a Lubiana e l'ormai tradizionale  PRANZO DI NATALE  del giorno 18 Dicembre.    Inoltre  i racconti delle gite appena fatte dal Club e da i singoli soci....Buona lettura!!!

Il Presidente


--------

 


Il nostro Club aderisce con orgoglio a:

                                                                     

Il nostro Club "Amici del Camper I Girasoli"

 

aderisce a:

UNIONE CLUB AMICI

una rete di reciproca ospitalità a favore del turismo itinerante

www.unioneclubamici.com


Per sapere di più su "Unione Club Amici" .......cliccare qui:


http://www.unioneclubamici.com/chisiamo.htm

                Coordinatore Nazionale: Ivan Perriera


L'UNIONE CLUB AMICI  E' PRESENTE AL

 "SALONE DEL CAMPER"

DI PARMA AL 

CAPANNONE  -2- STAND N. 040


Camping Key Europe:  per sapere i campeggi convenzionati clicca qui:

     http://www.campingkeyitalia.it/campeggi.html                          


            


                                   

COMPLEANNI DEI NOSTRI SOCI:

Facciamo gli auguri ai Soci nati nel mese di......


Facciamo gli auguri di Buon Compleanno ai nostri soci nati nel mese di .... Novembre :


 

ZORZET Bruno, VERNI Antonio,  CANCIANI Erminio, DICHIARA  Pasquale, MANENTE Francesco,  GALESSO Anna, FANTUZZI Maurizio, FRANCO Loretta, RAGAZZO Luciano, BOLDRIN Emanuela, RIZZO SUPERBI M. Cristina, STOCCO Caterina, SANSONI Paolo, CENTA Fulvia, POLLIANI Silvana, MARCATO Mario, LUNARDON Rino, TURRIN Ornella, BEVILACQUA Flavia, MASO Sabrina.

 

 

 

Collaboriamo con il Club.....


Inviate il racconto dei Vostri viaggi …..

Per dare un aiuto alla Redazione del giornalino il redattore invita tutti i soci che lo desiderano a scrivere un articolo sulle proprie ferie estive e non o su qualche esperienza di viaggio vissuta anche non necessariamente in camper. Si ringrazia anticipatamente tutti coloro che vorranno collaborare inviando gli scritti al seguente indirizzo di posta elettronica: franceschetti.carlo@libero.it; artusi.dino@tiscali.it

Poesia di Novembre



Poesia di Rabbe Enckell

Venezia in Novembre

Rallegrati nel vedere la forza che vive negli altri,
nell’ammirare quel che altri hanno compiuto
illuminato dal sole, o sotto la pioggia ed il cielo

tutto è ordinato in volte e guglie
come era stato pensato e sognato
Rallegrati se, in comunione, puoi vedere
ed incontrare la luce – dimentica
che io non sono
una creatura celeste non sopportar l’invidia

È facile vedere come le cose interagiscano fra loro:
una chiatta cozza contro un’altra
e per l’urto trema, si incrina
sul colpo, e l’acqua s’infiamma
lì dove il marinaio grida acuto
alla svolta vacillando quando la barca
vira nella direzione sbagliata, e la nebbia fredda d’autunno
s’insinua sotto il ponte e obnubila la vista.

Anche un gattino lì
da solo galleggia
un dito sotto la superficie dell’acqua
e svolta, lui sì, seguendo la corrente
e il suo musino non urta in quella via d’acqua così liscia
nonostante rolli
e beccheggi
avanti e indietro, a caso.

Qui ha vissuto Byron
e qui Schopenhauer
qui Nietzsche e qui Proust
Questi nomi vengono a mente, ma sono molti di più
non vedo placche commemorative
Venezia non ama questo tipo di memorie
come altre città
una regina parla con il messaggero
ma non del messaggero
non ci si fa pregio di un corteggiamento
troppo palese
ma Goldoni sta lì beffardo e allunga
la sua canna
a passeggio e accenna graziosamente col capo
al pubblico di piazza, i suo fedele pubblico
e ricorda
tutti i suoi successi

Il Lido è deserto,
la lunga spiaggia di sabbia cinerina giace nuda

in lontananza, il mare disegna sul golfo
con la spuma delle onde
e porta avanti e indietro la striscia di conchiglie dal guscio aperto
che scricchiola sotto i passi prudenti.

Quale silenzio sotto il tuono delle onde che si frangono,
un ciclista pedala sulla sabbia dura
al bordo della spiaggia,
un ragazzo corre, un cane
si affanna,

e Pamela si china sui tesori
che ha trovato,
il vento le entra nella pelle
come un tarlo nella corteccia dell’albero

In un’oscura finestra ho visto esposto
un pezzo di legno intagliato,
il fondo di un violino, il suo collo ricurvo
ed i bordi eleganti,
un pezzo qui ed uno lì, allineati
c’erano tutti gli elementi
dello strumento non ancora finito
non levigato, non laccato,
ma meraviglioso, lì nell’ombra
come una conchiglia aperta arenata
sulla spiaggia
e se mai alcun suono aveva gravato corda alcuna
la musica giungeva
nel cuore e nel corpo
da un maestro ignoto
dietro ad una finestra sporca e impolverata

In Piazza San Marco si accalcano stormi di piccioni
il cui movimento crea l’impressione di grifoni alati
in pose eleganti

improvvisamente l’intero stormo si getta in un’altra direzione,
come cattivi pensieri che cambiano di volta in volta
oggetto e desiderio,
sfrecciano a volo radente confondendosi
con le loro ombre
e cercano rifugio nei mille anfratti
del mostro a cinque teste che assume forma
di duomo dorato

Ma qui alla sera è silenzio
quando il freddo intenso spazza via l’incanto
ed i contorni si perdono
nel crepuscolo o nella foschia, non si sa quale,

ed i passi sulla pietra lavorata
spariscono senza rumore e vengono inghiottiti
dal buio della calle
protetta da case cieche

ed il cammino di una luna livida,
al suono attenuato di una sirena,
procede lontano sulla laguna nascosta dalla nebbia.